Google+ Followers

Informazioni personali

La mia foto

Da piccola avevo un sogno, anzi 3 sogni uno dentro l'altro: le 3 M. Questo volevo diventare, questo volevo essere: moglie, madre e medico.
Adesso mi guardo intorno e vedo marito, figli e pazienti e sorrido. Ci sono riuscita.
Ed ho anche un figlio speciale.

mercoledì 16 gennaio 2013

fratelli grandi

Oggi i miei figli avrebbero dovuto avere un incontro, per la scuola, con il ricercatore dell'università sulla Sindrome di Down.
La neve ha fatto saltare tutto.
E io sono qui che penso....a come i miei figli grandi hanno preso la notizia della sindrome di Lui.
Purtroppo l'hanno saputo male, da un parente, di getto, così. Avevano capito che qualcosa non andava ed hanno insistito per sapere...Poi a scuola hanno avuto corsi sulla  sindrome e su Lejeune . Che coincidenza. Anche lì hanno acquisito dati anche troppo approfonditi su cose che non sapevamo se avrebbero mai riguardato Lui.
Adesso quest'incontro...
Ognuno di loro ha reagito in maniera diversa. C'è chi ha pianto, c'è chi ha passato ore a guardare Lui, c'è chi si è buttato nello studio...ma tutti hanno saputo aumentare l'amore .
Uno di loro, guardando il piccolino, mi ha detto: " Io non vedo problemi..."
Hai ragione Amore mio, non ci sono problemi, ma solo soluzioni da trovare insieme, situazioni nuove da affrontare, sorrisi grandi da fare.
Hai ragione Amore mio. Non ci sono problemi, solo tanto amore in più che ci lega.
Dio è grande, lo sappiamo. Dio è grande.

4 commenti:

  1. Sei una speranza...forte, autentica e vera...e sai perche'? nn perché hai tanti figli ( ne hai 7 ma ne avresti potuto avere due e sarebbe stato uguale) ma perché sei la conferma che da una famiglia solida e che da un'educazione concreta, reale e fondata in valori certi vengono fuori dei piccoli gioielli. Da mamma alle prime armi, ho mille incertezze che mi circolano in testa...ce la farò? Ce la farò veramente ad educare i miei figli come Dio vuole? Ce la farò ad essere un esempio costante per loro e, sopratutto, quanto dipenderà' da noi e quanto dalla società nella quale vivranno? Solo il tempo mi darà delle risposte, nel frattempo...ho la mia speranza...:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. però Vero, avverti: commento che commuove . Così mi preparo alla lacrimuccia che arriva!
      A parte gli scherzi, sarai bravissima, già l'impegno che metti nella scelta della scuola, lo dimostra. ;)

      Elimina
  2. e vedrai quando le figlie prima di scegliersi un fidanzatino lo faranno passare attraverso l'accettazione-giudizio del ...piccoletto!
    Comunque come dici tu "aumentare l'amore" così si sconfigge la paura ( è solo quella che...frega!).

    RispondiElimina
  3. cara Marina...se lo dici tu, sono certa che sia vero! grazie.

    RispondiElimina