Google+ Followers

Informazioni personali

La mia foto

Da piccola avevo un sogno, anzi 3 sogni uno dentro l'altro: le 3 M. Questo volevo diventare, questo volevo essere: moglie, madre e medico.
Adesso mi guardo intorno e vedo marito, figli e pazienti e sorrido. Ci sono riuscita.
Ed ho anche un figlio speciale.

venerdì 30 ottobre 2015

Antoniano Insieme

http://www.onlus.antoniano.it/it/post/il_gesto_damore_piu_grande.html

Si capisce che è amica mia...

Prossime date.

Bene, ci siamo.
Le prossime date delle presentazioni del libro, sono:

Roma il 7 novembre alle 17.00, sala Celimontano, via Bezzecca 10.

Salerno il giorno dopo, 8 novembre alle 12.00 presso la libroteca Saremo Alberi, via G. Guarna 1.

Sono già emozionata adesso....
Ah, per inciso, ringrazio tutti gli organizzatori, per Roma, mia sorella Maurizia, Michele  ( curatore dl libro) e la casa editrice S. Paolo.
Per Salerno, Leti, una mia cognata acquisita ( cognata di mia sorella, ma gliela rubo volentieri), che ha organizzato il tutto. Ed è stata la prima a comprare e leggere il libro. Grande Leti!



Prof. Strippoli.

PASTORALE GIOVANILE CENTESE e COCCINELLA GIALLA ONLUS
presentano

L’eredità di JEROME LEJEUNE oggi
Prospettive future di ricerca sulla Sindrome di Down
Incontro aperto con il Prof.PIERLUIGI STRIPPOLI
ricercatore genetista pressol’Ospedale Sant’Orsola di Bologna
Giovedì 5novembre 2015
ore20:45
L’incontro si terrà nell’ “Open Space” ANFFAS
presso la “COCCINELLA GIALLA ONLUS”
Via Dei Tigli 2 - Cento


Ecco la conferenza di cui parlavo.
Perché il futuro della ricerca, sta diventando il presente.

mercoledì 28 ottobre 2015

Luoghi Comuni.

Stamattina al risveglio al mio bacio, Lui  così bello, tutto felice e sorridente, mi ha guardata , si è pulito la faccia con la mano ed ha detto " puah".
 Mentre andavamo a scuola, mi sono dovuta fermare ben 2 volte per rilegarlo sul seggiolino, visto che , da bravo serpentello , sfila le braccia dalle cinture, si alza in piedi e si libera da tutto e non c'è verso di farlo risedere. Ora ho stretto le bretelle in modo che neanche Houdini avrebbe saputo togliersele.
Arrivati a scuola mi sono chinata a baciarlo e lui zacchete mi ha spinta per terra ridendo e io sono finita seduta sul pavimento. Mi sono rialzata, gli ho detto " Amore, non si fa!" con sguardo truce e mi sono riavvicinata a baciarlo e , arizzacchete, sono rifinita per terra tra alunni e genitori. Non vi dico che figura.
Ora, certo  Lui non è hulk, ma i tacchi non aiutano la stabilità.
Per cui, al prossimo che mi dice che i bimbi con la sindrome sono tutte creature adorabili , che dove le metti stanno, quanto meno lo sputo.
Siete avvertiti.

lunedì 26 ottobre 2015

Mostra

Ecco. Credo che valga la pena approfittare  di questa mostra per conoscere un grande medico, ma , soprattutto, un grandissimo Uomo, che ha saputo chinarsi sui più piccoli ed amarli profondamente.
Io gli devo molto; Lui è nato nell'anno in cui la mostra ha iniziato a girare, ho conosciuto sua figlia, ho incontrato persone che lo conoscevano personalmente. E ho capito meglio con cosa avevo a che fare, cos'era la trisomia 21.
E' stato Lejeune a scoprire che la sindrome di Down non è una malattia ma una condizione genetica . Grande passo avanti nella Medicina e non solo! Anche per questi ragazzi, che prima si pensava, addirittura , contraessero questa "cosa" per colpa degli stravizi della madre...Figuratevi!
 Non bisogna stancarsi di ripeterlo....tante persone ancora non lo sanno.
Una condizione genetica, come gli occhi azzurri, verdi o marroni. Sono fatti così e punto.
In più, il  5 novembre, il prof Strippoli parlerà a Cento, presso la Coccinella gialla, in via Tigli 2 alle 20.45...insomma, tutte cose da non perdere!
Per informazioni o visite guidate: fambusi96@vodafone.it
            




 

Note tecniche

So che il libro è esaurito quasi ovunque. Vi consiglio di comprarlo sul sito della S. Paolo o di andare nelle librerie ad ordinarlo...
Intano stiamo  decidendo le prossime date per le presentazioni.
Roma si avvicina, credo sarà il 7 novembre. Prossimi giorni vi darò dettagli.
Grazie a tutti, intanto, per come mi seguite.

http://www.edizionisanpaolo.it/varie_1/narrativa/le-vele_1/libro/semplicemente-una-mamma.aspx

ehm.

Perché i figli preghino, bisogna insegnargli a farlo con l'esempio più, forse, che con le parole. Rispettando anche la loro libertà.
Si.
Ne sono convinta fermamente.
Mhhhh.
Ieri sera è toccato a me far addormentare Lei e quindi anche l'Altra, perché il papi stava guardando la formula 1 con il Ciugo.
Bene.
Ho detto," forza ragazze le preghiere!
L'Altra:" Non , stasera no, sono troppo lunghe."
E io, memore delle belle parole scritte qui sopra: "Ma che scherzi? Muoviti"
E L'Altra e Lei hanno iniziato a pregare. Ma poiché la questione si è fatta veramente lunga, ad un certo punto ho esclamato:
"Ok, adesso buonanotte"

Conclusione: credo proprio di dover rivedere il modo di educare alla preghiera i figli.
Mi sa che sbaglio qualcosa.

Tradimento!

E anche Lui è passato dal l'altro lato della forza, che non è oscura, per carità, ma non è la mia.
Ebbene si.
Anche Lui, il mio Lui, mi ha tradita.
E' tutto per quello là.
Suo PADRE.
Speravo , almeno stavolta, di scamparla.
Invece no.
Si sveglia , mi guarda e dice: "Papà?"
Fa colazione in braccio a suo padre. Si fa vestire da suo padre. Vorrebbe andare a scuola con suo padre, ma siccome tocca a me portarlo, si lamenta tutto il tempo che suo padre non c'è.
Un vero traditore, insomma.
Però....c'è un però.
E.
Si , E ha un potere ancora più grande. Riesce a distrarlo dal papi.
Ed anche il papi rimane con un palmo di naso.
La mia vendetta è vicina.
Peccato che io sia comunque tagliata fuori.
Mannaggia.

mercoledì 21 ottobre 2015

ecco


 
C'è stata la prima presentazione ed è andata molto bene.
Lo scrivo così, tranquillamente, ma in realtà è stata un'emozione fortissima.
C'erano moltissime persone ( grazie a tutti), il mio curatore, Michele Casella, la direttrice dell'Antoniano Insieme, Il direttore generale di Antoniano , Fra Caspoli...
e poi tanti volti amici, tante persone importanti, anzi , fondamentali nella vita di Lui, come il prof. Strippoli ed il prof . Cocchi.
E poi c'era la mia Famiglia, ed ad un certo punto, mio marito e i miei figli sono saliti sul palco.

Bellissimo.
Ho rischiato di piangere un sacco di volte; per fortune sono riuscita a trattenermi.
Lei correva da una parte all'altra della sala e questo ha contribuito non poco a tenermi decisamente sull'attenti...
Se riesco vi carico il video, abbiate pazienza!

 

giovedì 15 ottobre 2015

#semplicementeunamamma

#semplicementeunamamma

Che Gioia!
 Il primo libro, il secondo,  già  venduti!
In rete , almeno in un distributore,  già  esaurito!
Che dire? Spero vi piaccia!

Evvaiiiiii!

martedì 13 ottobre 2015

Tv

Tv2000 trasmette oggi pomeriggio dalle 1730.
Mi dispiace me lo hanno appena detto!

lunedì 12 ottobre 2015

Aggiornamenti.

Il convegno è stato bellissimo!
Il mio intervento è sulla pagina di fb di semplicementeunamamma , anche se non si sente benissimo.
Grandiosi tutti gli altri relatori, potete vedere qualcosa sulla pagina del CEPS.

Per le riprese di domenica , siamo sopravvissuti: ancora non so quando sarà la messa in onda, ma ve lo dico appena mi avvisano.


Intanto l'emozione per l'uscita del libro sale, è già stato ordinato da amiche mie...
Vediamo chi lo avrà tra le mani per primo!


Grazie Pier per la splendida immagine!

venerdì 9 ottobre 2015

http://www.onlus.antoniano.it/

http://www.onlus.antoniano.it/



Ecco, qui trovate tutto sulla presentazione del 19 ottobre.

L'emozione sale!



Iniziamo!

Bene, inizio a girare per la presentazione dl  libro.
Domani sono stata invitata a dire due paroline al convegno del Ceps, quello di cui vi ho messo la locandina.
Grazie a Pierluigi Sforza, che già conoscete da questo blog, avrò l'opportunità di salire sul palco e presentare il libro.
Probabilmente la cosa sarà brevissima; più lungo il tempo che ci metteranno a farmi riprendere dallo svenimento.
Io di solito non ho paura di parlare in pubblico, anzi.
Ma prima di me parlano persone del calibro del prof. Cocchi e del prof. Strippoli e dopo, tra gli altri, c'è il dott. Pablo Pineda.
Per cui sono un tantinello emozionata, tipo sai, quando ti si chiude lo stomaco e ti senti malino...
ecco, così.

Domenica , invece, faremo delle riprese, in casa, per TV 2000.
Ci vogliono  filmare a pranzo, tutti e nove.
Visto la mia cucina e la sua fama , ci sento una leggera ironia ....
Farò cucinare le figlie grandi, non vorrei sorprese!

Insomma, il lancio del libro è partito. Vediamo che succederà.






mercoledì 7 ottobre 2015

Libro.




Mesi fa ve lo avevo promesso. Avrei scritto un libro.
Bene. Grazie a mia sorella Mau e a Michele Casella, il mio curatore, l'ho fatto veramente.

Sono emozionata, voi non sapete quanto.

No, no, non correte ancora in libreria: esce la settimana prossima.
Ah, volete già ordinarlo? ok...
Di cosa parla? Di Noi.
 La prefazione? rullo di tamburi...PUPI AVATI!
Vi allego anche la scheda, con la data della prima presentazione ufficiale, all'Antoniano, via Guido Guinizelli 3 Bologna, il 19 0ttobre alle 18.30.
Seguiranno presentazioni in altre città...

http://www.edizionisanpaolo.it/evento/annalisa-sereni-presenta-semplicemente-una-mamma-al-vintage-e-non.aspx

"Annalisa Sereni presenta "Semplicemente una mamma" al Vintage e non

Via Guido Guinizelli 3
Bologna 19 ottobre 2015 18.30
Semplicemente mamma racconta la vita straordinariamente normale di una mamma alle prese con una famiglia numerosa e soprattutto un piccolo racconto su come la vita possa sempre sorprenderci positivamente, persino quando le sorprese non sembrano tanto belle. Annalisa Sereni ha sette figli di cui uno con sindrome di Down: «Lui è stata una nuova scoperta. È stato come se Dio mi avesse voluto mandare la ciliegina sulla torta: “Sei curiosa, no? Guarda, Lui è tutto nuovo… goditelo!”.

La presentazione avverrà nella cornice del
Vintage e non, un mercatino attesissimo organizzato dalle socie di Antoniano Insieme per sostenere il Centro Ambulatoriale di Medicina Fisica e Riabilitazione Neuropsichiatrica dell’Infanzia e dell’Adolescenza Antoniano Insieme."

 

Tanto per dirvi chi è Pablo Pineda.

Pablo Pineda

Ultimo, ma solo per orario, relatore del convegno di sabato.
Il sogno di tutte le mamma con Sindrome.
         


Pablo Pineda
Pablo Pineda Ferrer (Málaga, 1974), es un maestro, conferenciante, presentador, escritor y actor español galardonado con la Concha de Plata al mejor actor en el Festival Internacional de Cine de San Sebastián de 2009 por su participación en la película Yo, también.[1] En la película interpreta el papel de un licenciado universitario con Síndrome de Down. En la vida real es diplomado en magisterio y le faltan pocas asignaturas para ser licenciado en psicopedagogía. Por esta labor es reconocido fundamentalmente, ya que es el primer europeo con síndrome de Down en terminar una carrera universitaria.[2]
Actualmente, Pineda vive en Málaga. Da conferencias y ponencias sobre la discapacidad y su experiencia a lo largo y ancho del mundo, sobre todo, para quitar prejuicios y aumentar el conocimiento y el respeto a la diferencia.
Trabajó de 2003 a 2006 en el ayuntamiento de su ciudad como preparador laboral de personas con discapacidad, entre otras tareas.[3]
Da ponencias con la fundación "Lo que de verdad importa" desde el año 2010.[4]
Viene trabajando desde 2010 con la "Fundación Adecco", llevando a cabo tareas de sensibilización y formación para el público empresarial y la sociedad en general.[5]
Recientemente ha desarrollado jornadas de sensibilización internacionales en diferentes países como Colombia, República Dominicana[6] en países de Europa. Estas actividades las desarrolla en conjunto con la Fundación Adecco para la que trabaja.
En 2013 publicó un libro: El reto de aprender de la Editorial San Pablo [7] y se inaugura la "Glorieta Pablo Pineda Ferrer", en Málaga, cerca de su casa.[8]
También ese año presentó el programa de la televisión española de La 2 Piensa en positivo de la productora Viento y Agua Films.[9]
En 2015 publicó su segundo libro: Niños con capacidades especiales: Manual para padres de la editorial Hércules de Ediciones [10

Per la giornata nazionale di ...Lui. Convegno a Bologna.

Io ci sarò.

In Occasione della Giornata Nazionale della Persone con Sindrome di Down
la nostra associazione invita la cittadinanza al convegno dal titolo :

CONOSCERE PER CRESCERE:
Realtà a confronto sulla Sindrome di Down

SABATO 10 Ottobre 2015

Sala Renzo Imbeni del Palazzo Comunale
in Piazza Maggiore a Bologna.

Convegno 1
Convegno 2
Convegno 3
Convegno 4