Google+ Followers

Informazioni personali

La mia foto

Da piccola avevo un sogno, anzi 3 sogni uno dentro l'altro: le 3 M. Questo volevo diventare, questo volevo essere: moglie, madre e medico.
Adesso mi guardo intorno e vedo marito, figli e pazienti e sorrido. Ci sono riuscita.
Ed ho anche un figlio speciale.

giovedì 24 gennaio 2013

Adolescenti

Gli adolescenti non sono tutti uguali.
Ci sono i silenziosi, che non raccontano nulla di quel che gli capita e sono i più preoccupanti perchè hanno l'aria di bombe innescate che non si sa quando esploderanno.
Ci sono i chiaccheroni , che ti stordiscono raccontandoti tutto per filo e per segno quello che gli succede e , se sopravvivi alla valanga di parole, sono il tipo migliore.
Ci sono i lunatici, che fanno un po' i silenziosi, un po' i chiaccheroni , a seconda dello stato d'animo momentaneo.
Ci sono i sarcastici, che ti trattano come se tu, genitore, non capissi niente ( io questi li strozzerei).
Ci sono gli urlatori, che parlano solo urlando e quello che urlano, solitamente, è offensivo.
Ci sono i misti, con i quali basta aspettare la fase del chiaccherone per capirci qualcosa.
In ogni caso, i genitori devono sempre avere pazienza. tanta pazienza. E fare le persone mature.
Non è sempre facile mantenere un atteggiamento positivo, specialmente con i sarcastici.
Il compito che il figliolino , prima tenero frugoletto, assume appena gli ormoni glieno permettono, è quello di diventare un piccolo distruttore di genitori.
E ci prova in tutti i modi.
Il genitore, allora, deve essere la PERSONA PIù MATURA tra i due.
Non è facile, non sempre si riesce o si deve mantenere la calma...ma bisogna mantenere l'autorevolezza e l'affetto. Senza sentirsi sminuiti come persone se l'adolescente cerca di offenderci.
Non è nostro figlio che parla, sono i suoi ormoni.
Sta cercando di affermarsi come persona unica, scissa da noi...durissima , e più ci ama, più è dura.
Armiamoci di pazienza e manteniamo la calma. Soprattutto NO AL SARCASMO, LI DISTUGGE.
Sopravviveremo noi e sopravviveranno anche loro, e più sentiranno il nostro amore ( diteglielo sempre che li amate), più saranno grandi, fantastiche , meravigliose persone dopo.
Vale la pena, vale sempre la pena.

1 commento:

  1. Ok, ora mi stampo questo tuo utilissimo post e me lo metto in un posto sicuro, in modo da averlo sotto mano fra 14/15 anni quando sicuramente mi servirà ;-) un bacione

    RispondiElimina