Google+ Followers

Informazioni personali

La mia foto

Da piccola avevo un sogno, anzi 3 sogni uno dentro l'altro: le 3 M. Questo volevo diventare, questo volevo essere: moglie, madre e medico.
Adesso mi guardo intorno e vedo marito, figli e pazienti e sorrido. Ci sono riuscita.
Ed ho anche un figlio speciale.

venerdì 18 gennaio 2013

7 figli -2

Ma bisogna essere anche esigenti.
Ognuno , in casa, ha il suo incarico.
Deve essere così. Siamo una famiglia, lavoriamo uno per l'altro, non uno per tutti ( meno male, sarei già morta!).
Certo, c'è chi fa meglio una cosa, c'è chi ne fa meglio un'altra, ma i turni girano...così tutti fanno tutto.
Esigere è un atto d'amore, impedisce che i figli si adagino  e non si impegnino.
Esigere a scuola, nello sport, in casa. Ma con amore e rispetto, sapendo dosare le richieste in base al carattere ed alla personalità di ognuno.
Altrimenti, se si sbaglia nelle richieste, il figlio si deprime.
Guai, meglio cambiare ciò che ci si è prefissi se sbagliato, per non abbattere l'autostima del figlio ....
Se invece la richiesta è ben dosata e ci sono delle difficoltà, aiutare il figlio a superarle è un'ottima palestra di vita!
In questo è essenziale il confronto tra coniugi: di solito il papà spinge più verso l'esterno e le prove....noi mamme siamo spesso chiocce e paurosine....lavorare insieme permette l'equilibrio e consente di indirizzare meglio i figli!


2 commenti:

  1. Annalisa quante cose scrivi su cui mi trovo assolutamente in sintonia: quello che vivete nella vostra bella famiglia è proprio quello che viviamo noi.
    Mi dispiace se commento poco, ma ti seguo con affetto!!

    RispondiElimina
  2. anche io ti seguo sempre con piacere...bello il nome Elfo per Gru! un bacione!

    RispondiElimina