Google+ Followers

Informazioni personali

La mia foto

Da piccola avevo un sogno, anzi 3 sogni uno dentro l'altro: le 3 M. Questo volevo diventare, questo volevo essere: moglie, madre e medico.
Adesso mi guardo intorno e vedo marito, figli e pazienti e sorrido. Ci sono riuscita.
Ed ho anche un figlio speciale.

domenica 27 gennaio 2013

Al che vuole essere chiamata A.

...e grazie a Dio, siamo sopravvissuti alla festa di A.
L'idea è stata geniale: pomeriggio al palaghiaccio.
Ti prestano, gratuitamente!, la saletta per il rinfresco , e chi pattina si paga solo il noleggio dei pattini.
Al ed E hanno cucinato tutta la mattina, ciberie per un esercito, in verità....penso che, tra una settimana, staremo ancora mangiando pizzette...
Anche il regalo che le hanno fatto è stato furbissimo: piccole quote a testa per comprarle un telefono "decente", come dice lei.
Ha raccolto una bella sommetta, vedremo cosa intende per decente.....sabato prossimo procederemo all'acquisto.
Intanto è felicissima. E io pure!

Peccato che già da oggi siamo in movimento per la festa di Lui e Lei....spero di sopravvivere!

1 commento:

  1. Che bello festeggiare il compleanno al palaghiaccio! Da ragazzina ci andavo spesso. Grande idea!

    RispondiElimina