Google+ Followers

Informazioni personali

La mia foto

Da piccola avevo un sogno, anzi 3 sogni uno dentro l'altro: le 3 M. Questo volevo diventare, questo volevo essere: moglie, madre e medico.
Adesso mi guardo intorno e vedo marito, figli e pazienti e sorrido. Ci sono riuscita.
Ed ho anche un figlio speciale.

lunedì 14 gennaio 2013

Autostima- matrimonio 4

Ho sentito da poco un concetto mooolto interessante che mi è piaciuto tantissimo sull'autostima.
L'autostima, nella maturità della persona, è fondamentale, dà sicurezza e forza e rende anche impermeabili al giudizio altrui, od , almeno, al giudizio delle persone di cui non ci si fida completamente.
Il concetto di cui volevo parlarvi è questo: se una persona è sicura di sè ed ha autostima, quando sbaglia  riconosce l'errore e se ne distacca. Non si identifica con l'azione compiuta autoflaggellandosi e ritenendosi fallita ma  la esterna da sè e la riconosce come gesto sbagliato. Questo le permette di mantenersi forte sul concetto di sè e, secondo me, la rende anche in grado di chiedere scusa per l'errore  fatto e di rimediare.
Questa autostima deve derivare dal riconoscersi come un valore e dal sentirsi amata da Dio, innanzitutto, e poi da chi si  ha intorno.
Il primo luogo d'Amore è la famiglia.
Insegnare ai figli la stima di sè è fondamentale: amarli sempre, anche quando sbagliano o sono diversi dalle nostre aspettative è il primo passo.
 Ma il secondo passo, non meno importante, è dirglielo e dimostrarglielo. Dite ai vostri figli che li amate,sempre,  anche quando sbagliano.
Correggeteli nell'errore con fermezza ma con amore, non siate sarcastici, ironici o offensivi.
Rispettate la loro persona a parole e nei gesti.
Ricordatevi che, il concetto che avranno di Dio Padre, rispecchierà l'amore che sentono dal papà , e così quello sulla Madonna con la mamma. Alziamo il loro sguardo verso il Cielo....è il nostro compito.

Certo, avere figli con troppa sicurezza e con una famiglia troppo forte affettivamente alle spalle , può rendere difficile l'intervento di educatori esterni.
E. disse ad una mamma che la sgridava in un giardino perchè faceva cose pericolose: " io non ti ascolto, tanto non sei mia madre".
Al disse ad un'insegnante " Meno male che ci sono le vacanze, così per un po' non ti vedo."
Chiaramente, dopo essermi scusata con mamma e insegnante ed  oltre ad essere intervenuta per chiarire il concetto di   rispetto che i piccoli devono dare agli adulti, ho dovuto insegnare ai miei figli che io posso e devo delegare ad altri la mia autorità e loro la devono rispettare....anche troppa autostima fa male.

PS: mai minare l'autostima in famiglia con  frasi come: "te l'avevo detto", "sbagli sempre" "non capisci niente". Neanche parlando con il coniuge! Avere  la delicatezza di Maria con S. Giuseppe e viceversa, porterà il paradiso in casa.

2 commenti:

  1. Bello bello bello!!! la parte sul minare l'autostima dei figli è verissimo e l' ho vissuta in prima persona. Quanto bene e quanto male possono fare le parole...più di uno scaffio o di una carezza.
    Grazie Anna!

    RispondiElimina