Google+ Followers

Informazioni personali

La mia foto

Da piccola avevo un sogno, anzi 3 sogni uno dentro l'altro: le 3 M. Questo volevo diventare, questo volevo essere: moglie, madre e medico.
Adesso mi guardo intorno e vedo marito, figli e pazienti e sorrido. Ci sono riuscita.
Ed ho anche un figlio speciale.

giovedì 21 marzo 2013

21 marzo.


Oggi è la nostra giornata, la giornata delle persone con sindrome di Down.
Questa mattina c'era da partecipare ad una trasmissione radio sulla trisomia. Ho contribuito ad organizzarla, ma non sono andata.
Avevamo le vaccinazioni , noi piccoli...allora ho mandato il maritino.
E così si sono trovati quattro signori uomini  a parlare della sindrome...tutta o quasi la trasmissione sulle mamme e sul loro, forse eccessivo,  attaccamento ai loro cuccioli speciali.
Come dire: quando mammagatta non c'è, i topi ballano...
Peccato che io abbia sentito tutto dalla radio! E stasera il maritino dorme sul divano ;).
 A parte gli scherzi.
La giornata sulla Sindrome è un giorno speciale veramente.
 Non perchè io voglia che tutti ci guardino con occhi diversi, no: voglio che tutti ci guardino con semplicità, riconoscendo il diritto a mio figlio ed a tutti i bimbi magici come lui, di vivere in normalità la loro condizione genetica.
Con calma, con serenità, con allegria, con Amore.
Questo Lui si merita.
Uno sguardo d'Amore perchè l'Amore è Vita e Lui è Vita.

Nessun commento:

Posta un commento