Google+ Followers

Informazioni personali

La mia foto

Da piccola avevo un sogno, anzi 3 sogni uno dentro l'altro: le 3 M. Questo volevo diventare, questo volevo essere: moglie, madre e medico.
Adesso mi guardo intorno e vedo marito, figli e pazienti e sorrido. Ci sono riuscita.
Ed ho anche un figlio speciale.

mercoledì 15 maggio 2013

Coraggio!

http://coloridellamore.blogspot.it/2013/05/la-tristezza-di-chi-sa.html?showComment=1368603013046



Quello che scrive Antonella è proprio vero.
Andai ad una visita con Lui, i primi mesi, e mi trovai a guardare felice le imprese di un bimbo speciale di 3  anni circa che stava distruggendo l'ambulatorio del prof, correndo a destra e manca....Non solo:  suo padre, annaspando tra una corsa e l'altra dietro al magnifico distruttore, mi disse : " dopo di lui, abbiamo avuto un altro figlio!"
E poi mi disse: " anche noi guardiamo sempre i bimbi più grandi: è una cosa che dà speranza."
Ecco, la nomalità di quei gesti, la normalià di quelle parole....luce pura!

Non abbiate paura, voi che siete all'inizio del percorso, non temete!
L'amore che proverete, i gesti quotidiani, l'allegria dei vosti figli, renderanno tutto così normale...da dimenticare il resto!
E vedrete la loro forza nell'affrontare paure e difficoltà.
Ogni piccolo progresso è un successo travolgente che riempie di soddisfazioni; ogni problema superato, una vittoria per la vita.
 Lasciatevi guidare dall'Amore e Vincerete!
Un abbraccio!

2 commenti:

  1. All'inizio i nostri occhi sono affamati di conoscenza e di certezze che come ovvio che sia tardano ad arrivare. E' una ruota, c'è un genitore che ti tende la mano per caricarti su in barca e renderti il viaggio meno faticoso e appena ti accomodi la stessa mano la porgi tu. :) ti abbraccio cara

    RispondiElimina
  2. come ti dicevo...l'aspetto del Cepim che mi è sempre piaciuto maggiormente, oltre alla competenza, è proprio la possibilità di conoscere tanti bambini, ragazzini e adulti ognuno con suoi talenti, col suo carattere, col suo modo di essere e conoscere tanti genitori che sicuramente sono diventati genitori migliori grazie a loro! ...."normalmente" Felici!

    RispondiElimina