Google+ Followers

Informazioni personali

La mia foto

Da piccola avevo un sogno, anzi 3 sogni uno dentro l'altro: le 3 M. Questo volevo diventare, questo volevo essere: moglie, madre e medico.
Adesso mi guardo intorno e vedo marito, figli e pazienti e sorrido. Ci sono riuscita.
Ed ho anche un figlio speciale.

sabato 8 giugno 2013

Te lo giuro.

E poi ci sono quei momenti in cui il cuore va in frantumi e l'anima si lacera.
Capita così, all'improvviso, in un momento a caso...
Forse uno sguardo troppo sorpreso, forse un commeno inopportuno, forse ....un niente.
Il dolore è accecante, tutto si oscura.
Ogni mia singola cellula urla e si ribella a questa sindrome che ci appartiene e, per molti, che ora sembra ci caratterizzi; ti guardo con gli occhi pieni di lacrime ed un sorriso forzato, perchè tu non venga assorbito in questa spirale di dolore che mi soffoca.
I tuoi occhi innocenti mi guardono stupiti, le tue manine mi accarezzano il viso bagnato e mi sorridi timido, con quei dentoni da castorino.
E io sento il tuo amore per me ed il mio, infinito, per te.
Ti stringo, ti abbraccio, ti dico che no, quel misero 47 non vincerà su di noi....
e le spire si allentano, il cuore si rinsalda, l'anima si rattoppa.
Tu vinci sempre .
E io, te lo giuro, vincerò con te.

1 commento:

  1. Posso solo immaginare il dolore che descrivi . dolore di una madre che guarda il proprio figlio interrogandosi sul suo futuro.
    E tu più di tante di noi. ...

    RispondiElimina