Google+ Followers

Informazioni personali

La mia foto

Da piccola avevo un sogno, anzi 3 sogni uno dentro l'altro: le 3 M. Questo volevo diventare, questo volevo essere: moglie, madre e medico.
Adesso mi guardo intorno e vedo marito, figli e pazienti e sorrido. Ci sono riuscita.
Ed ho anche un figlio speciale.

sabato 15 giugno 2013

durissimo.

Questo è un post difficile.
Non so neanche bene da che parte iniziare....
Tant'è.
Ieri L'Altra mi ha detto:
"Guarda mamma, c'è un bimbo come Lui"
"Bene, dai, andiamo a conoscerlo."
"Perchè?"
"Perchè mi fa piacere vedere altri bimbi speciali e forse fa piacere anche a loro..."
"Buongiorno , signora, che bel bambino!"
"Lo conosce?"
"no, ma anche il nostro Lui...."
"Ah. Anche voi non avevate fatto gli accertamenti in gravidanza?"
"beh, in realtà io lo sapevo, ma Lui è mio figlio, non avrei mai rinunciato ad averlo...."
"ah, certo, sono scelte...."


Bene, sono rimasta senza parole.
Dopo abbiamo un po' chiaccherato, ma era evidente ancora la non accettazione di questa che era poi una parente, non la madre.....terribile, mi sono sentita male per lei, ma soprattutto per il piccolo che sicuramente percepisce gli stati d'animo di chi ha intorno.
Tra l'altro un bimbo bellissimo , elegantissimo, allegrissimo: si vedeva bene che la madre lo ama, era meravigliosamente curato.

Da parte mia, penso che avrò bisogno di tutto il mio coraggio per riavvicinarmi a qualcuno con un bimbo trisomico se non sono i genitori e , certamente, ci penserò due volte prima di farlo con un altro figlio appresso.
Non si deve giudicare, il dolore e l'accettazione sono cose personali.....prego per quella signora, però, che conquisti  la pace e possa godersi tutte le cose meravigliose che quel bimbo può regalarle.

3 commenti:

  1. Purtroppo ç'è parecchia gente che parla senza inserire il cervello. Una volta stavo parlando con una mamma di alcuni segnali di forte disagio di sua figlia e lei mi rispose (DAVANTI A LEI) "E'così perchè suo padre ci ha abbandonato in tronco e si è dileguato. Dire che è stato lui a volere tanto un figlio. Ah ma la prossima volta mica mi faccio fregare dal mio compagno, abortisco senza pensarci due volte". Tralasciando ovviamente l'opportunità di fare una confidenza del genere di fronte alla figlia (e se posso permettermi anche al cospetto di un'insegnante che ovviamente non è minimamente addentro alle problematiche familiari).
    Alcune persone sono veramente povere...
    Spero che per la parente del bimbo fosse solo un momento di stanchezza (e che ovviamente la mamma la pensi in un altro modo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia....e poi ci si stupisce del disagio di crti bambini!

      Elimina
  2. Io ormai non rimango più basita a certe affermazioni, non dopo quella che mi è capitato ultimamente da parte di un parente stretto, lasciamo perdere

    RispondiElimina