Google+ Followers

Informazioni personali

La mia foto

Da piccola avevo un sogno, anzi 3 sogni uno dentro l'altro: le 3 M. Questo volevo diventare, questo volevo essere: moglie, madre e medico.
Adesso mi guardo intorno e vedo marito, figli e pazienti e sorrido. Ci sono riuscita.
Ed ho anche un figlio speciale.

sabato 6 settembre 2014

treno.

Poiché quest'anno le vacanze al mare  ce le siamo concesse anche noi, ed addirittura nel Salento,  io e  i 4 sotto i 14 anni abbiamo viaggiato in treno, nella speranza di alleggerire le fatiche degli spostamenti, complice il fatto che i bimbi, sul treno erano gratis.
Tutto benissimo , abbiamo disegnato, guardato cartoni sul tablet, smangiucchiato...la prima ora, poi la situazione si è un pochino complicata.
Quando stavamo arrivando, finalmente,  i signori vicino a noi sono scesi, dicendo:"ciao Lei, ciao L'altra..."
E L'altra, "come, conoscete i nostri nomi?""certo, sono 5 ore che ci fate una testa così con lei, mamma, l'altra,  mamma, ehi, lei, dai l'altra!"
E , ridendo, hanno buttato le valigie giù dal treno e sono scappati, mentre io mormoravo un : "grazie per la pazienza. .."
Scommetto che il rientro quei  santi lo faranno  in aereo.

3 commenti:

  1. Poverini, si ricorderanno per sempre quel viaggio, magari anche sorridendo.

    RispondiElimina
  2. Non avevano figli, chissà se ora ne avranno mai...

    RispondiElimina