Google+ Followers

Informazioni personali

La mia foto

Da piccola avevo un sogno, anzi 3 sogni uno dentro l'altro: le 3 M. Questo volevo diventare, questo volevo essere: moglie, madre e medico.
Adesso mi guardo intorno e vedo marito, figli e pazienti e sorrido. Ci sono riuscita.
Ed ho anche un figlio speciale.

mercoledì 15 luglio 2015

Ahiahi

Ci vorrebbe una pillolina per sedare un pochino il mio istinto materno iperprotettivo.
Quest'anno mi sto impegnando  a lasciare maggiormente liberi i miei figli e loro ne sono immensamente entusiasti e si vede.
Io vivo in apprensione, ma del resto la "vecchia" sono io e debbo farmene una ragione.
Anche perché a volte  è proprio inutile volerli salvaguardare ad ogni costo.
Come quando tuo figlio piccolo ti corre incontro sulla spiaggia e tu ti accorgi che lì vicino c'è una conchiglia tagliente e, d'istinto ( materno, non autolesionistico) ci metti il piede, rigorosamente scalzo, sopra , per evitare che il tuo piccolo si ferisca.
Nel frattempo Lui ha cambiato direzione e tu, saltellando dal dolore, ti rendi conto che hai esagerato, ancora una volta,  con la tua fissa di proteggere sempre i tuoi figli.
Prima o poi la conchiglia sarà lì e tu no...meglio dare i sandali, che evitare lo scontro.
;)

2 commenti: