Google+ Followers

Informazioni personali

La mia foto

Da piccola avevo un sogno, anzi 3 sogni uno dentro l'altro: le 3 M. Questo volevo diventare, questo volevo essere: moglie, madre e medico.
Adesso mi guardo intorno e vedo marito, figli e pazienti e sorrido. Ci sono riuscita.
Ed ho anche un figlio speciale.

sabato 11 gennaio 2014

Sindrome di Down

L'altro giorno, guardando Lui , ho pensato: " Oh mamma! Ha la sindrome di Down".
Bella scoperta, direte voi, è più di un anno che ci stressi su questa cosa!
Già.
Beh, non ci crederete, ma io , ogni tanto, me ne dimentico.
E' vero che siamo fortunati perchè Lui sta benone; già cammina, anche se sembra ancora Jonh Wayne appena sceso da cavallo e ancora non parla granchè la nostra lingua ( la sua la parla benissimo, invece), per cui, almeno per ora, grandi problemi non li abbiamo avuti.
Adesso che Lui comincerà l'asilo , la situazione si farà probabilmente più impegnativa e la trisomia verrà nominata più spesso.....
Ma mi chiedo: come è possibile che quello che mi ha fatto piangere tanti notti quando Lui è nato, adesso sia solo un lampo momentaneo qualche volta?
E certo, a volte un lampo anche doloroso...
Ma in fondo al cuore lo so il perchè, lo so bene.
E' perchè Lui è mio figlio, un figlio  unico, speciale, bellissimo, intelligente, forte, rompiscatole, dolce, allegro, capriccioso, testardo, giocherellone, simpatico, furbo.....
Insomma,  perchè Lui è uguale a tutti gli  altri miei figli ma come ognuno di loro è diverso da tutti.
Perchè Lui è Lui.
E basta.

2 commenti: