mercoledì 24 ottobre 2018

certezze

Abbiamo smontato il lettino piccolo dell' Altro.
L' ho fatto con lui, perché vedesse e capisse cosa succedeva.
E ha capito che la vita cambiava, ma non subito "come".
Quando il lettino non c'è stato più si è sdraiato lì per terra e mi ha guardata,  come dire: " e adesso? Io che faccio?"

Quattro anni, con una mamma quasi da due e ancora la paura dell'abbandono dentro.

Abbiamo fatto insieme il letto grande  usando le stesse coperte del lettino per dare continuità .
Dalla gioia ci ha saltato sopra quasi un'ora.

Sei a casa figlio mio, sei a casa.

Sei a casa.

2 commenti:

  1. Annalisa, sei davvero straordinaria. Grazie per la tua testimonianza, e il vostro coraggio.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina