Google+ Followers

Informazioni personali

La mia foto

Da piccola avevo un sogno, anzi 3 sogni uno dentro l'altro: le 3 M. Questo volevo diventare, questo volevo essere: moglie, madre e medico.
Adesso mi guardo intorno e vedo marito, figli e pazienti e sorrido. Ci sono riuscita.
Ed ho anche un figlio speciale.

lunedì 14 dicembre 2015

E noi mamme?

Ma se, come ricordiamo spesso, il papà deve trasmettere ai figli l'immagine di Dio Padre, quindi del Suo Amore, della Sua Misericordia, della Sua Fiducia...la madre che deve fare?
Riposarsi? aspettare? guardare? Eh no...
La madre... la madre deve fare quello che fa Maria: deve accogliere ed amare , per  guidare a Dio, insegnando ai figli l'Amore per il suo sposo, il loro papà.
Deve essere la porta che si apre sull'Infinito, la luce accesa nella notte, l'Immagine di Colei che accoglie tra le sue braccia e porge al Padre il Figlio prediletto.

E quindi, mamme, non ce la caviamo mica con poco...soprattutto se il papà non c'è o non riesce bene a rappresentare l'immagine di Dio...

Per incoraggiarci, sapete cosa ha detto il cardinal Caffarra , nella festa dell'Immacolata?

"La solennità odierna ci svela il mistero più profondo della donna. Avrete notato che Dio pone una inimicizia fra il Satana, il male e la donna: «io porrò inimicizia fra te e la donna». La donna è portatrice di una benedizione, che la rende difesa particolare dal male e dal Satana presenti in questo mondo. 
Care sorelle, nella vostra umanità traspare l’originaria benedizione di Dio; nella vostra bellezza traspare il fascino del Bene. Siate sempre consapevoli di questo. Il mondo, la Chiesa ha bisogno della benedizione con cui Dio vi ha benedette."

Quindi, ragazze, forza e coraggio. Ce la possiamo fare!

Nessun commento:

Posta un commento